04/12/2017

Testimonianza di Alfiero Sestilio Pellegrini

Rispondendo ad alcune domande fatte dal giornalista di Rai 3 Gianluca Vatti in un sondaggio riguardante i nuovi metodi di insegnamento del gioco del golf, davanti ad un accessorio per l’allenamento, un elastico colorato che teneva in mano, dichiara che:

Double Elastic Line dell’azienda ProMark MD ? Un idea geniale ! Trovo questo oggetto molto più pratico e meno ingombrante della classica stecca rigida. Finalmente i miei allievi non lasceranno più la stecca a casa o nella macchina dei loro papà, se la ritroveranno in tasca o alla peggio all’interno di qualche scomparto della sacca da golf. Faccio un appunto sui colori decisi di questi elastici prodotti dalla ProMark MD, le tonalità dei colori sono calde e fluorescenti per questo la linea di tiro risulta sempre chiara e ben visibile ma, il 10 e lode lo voglio dare al sistema di ancoraggio di questa linea. Come potrete constatare, sia praticato sull’erba che praticato sul tappeto i tee o le Locking pins mantengono la linea elastica, dritta e tesa ma soprattutto saldamente bloccata al terreno, tutto questo evita il noioso inconveniente di dover riposizionare la linea al bersaglio ogni qualvolta e, spesso accade, viene accidentalmente toccata e mossa dal ferro durante lo swing o dal passaggio delle palline che vengono posizionate sul punto di partenza prima di ogni tiro. E’ per queste ragioni che secondo me una linea elastica vincerà sempre sulla stecca rigida, mi domando perchè non l’ abbiano ideata prima.

Vorrei aggiungere un ultima cosa, nel kit, all’interno di un’ altra confezione, troviamo altri due elastici in microfibra colorata, anche questi elementi per me sono molto utili durante gli allenamenti sul puttin green. Il prezzo ? Costa di più un guanto da golf .

Come sempre faccio un applauso ed i miei complimenti vanno sempre agli italiani che nel golf non sono mai stati i numeri uno al mondo, ma quando si parla di inventiva o di ingegneristica non sono secondi a nessuno.

 

Professionista Maestro di golf da oltre cinquanta anni, è stato maestro Federale Nazionale delle giovanili dal 1970 al 1985. Presidente della P.G.A.tour Italia negli anni 80, da giocatore professionista, partecipa a due Golf BRITISH OPEN nel 1971 e nel 1976 entrambi al Royal Birkdale a Southport in Inghilterra .